13 Ottobre 2017

FEDERICO GREMIZZI: "CON LA VIS CON TANTA FAME"

Dopo l’ottimo pareggio con il Pineto in cui si è vista una buona Jesina al cospetto di una squadra che ha messo in difficoltà i leoncelli in più di un’occasione, ci si appresta ora ad affrontare al “Carotti” il derby con la Vis Pesaro,

autentica “corazzata del torneo, da alcuni anni ormai protagonista con progetti sempre più ambiziosi. In un match che, come si dice in questi casi, si prepara da solo, la Jesina sarà chiamata ad una gara difficile e piena di insidie, come tutti i derby che si rispettano. A questo proposito, abbiamo incontrato uno dei nuovi, Federico Gremizzi, chiamato a Jesi per raccogliere un’eredità pesante, quella di capitan Tafani.

Federico, innanzitutto parlaci del tuo percorso calcistico.

Ho fatto tutta la trafila nel Settore Giovanile della Cremonese, la squadra della mia città, partendo dall’età di 10 anni dagli Esordienti sino alla Berretti. Poi il passaggio alla Maceratese in LegaPro ed ora la Jesina.

Federico, a Jesi hai raccolto un’eredità pesante, quella di Tafani, come ti trovi?

Benissimo. Sinceramente, dopo la prima esperienza non molto positiva fuori di casa, a Macerata, in cui ho giocato poco, avevo una gran voglia di tornare a casa, ma il mister Gianangeli, che avevo come secondo proprio a Macerata, non ci ha messo molto a convincermi. E’ quasi come un padre per me. Ho trovato un ambiente ottimo, un gruppo veramente unito con ragazzi molto giovani ma con la testa sulle spalle, pronti a darti una mano anche nelle piccole cose di vita quotidiana, soprattutto per me che vivo fuori di casa. Inoltre la tifoseria è molto calda e dal campo si sente, eccome se si sente!

Quanto è stato difficile trovare degli stimoli dopo l’annata precedente a Macerata e d il salto di categoria dalla LegaPro alla Serie D?

Non è un problema di categoria, avevo una gran voglia di tornare a giocare con una certa continuità dopo un’annata difficile. Penso inoltre che il torneo di Serie D sia molto sottovalutato. In queste prime gare ho visto in alcuni giocatori che potrebbero tranquillamente giocare in LegaPro.

Venendo da fuori e non conoscendo la squadra come valuti il pacchetto arretrato e tutta la squadra nel suo complesso?

Anche se la squadra è molto giovane, i ragazzi hanno già una buona esperienza in questo torneo ed una buona qualità.  

Per quanto riguarda il pacchetto arretrato invece, siamo partiti molto bene. Anche se nelle ultime gare abbiamo subito dei gol, alcuni sono venuti da palle inattive e non tutti su azione. Il merito di questa solidità è comunque da attribuire a tutta la squadra, a partire dagli attaccanti che stanno facendo un enorme lavoro di sacrificio, non solo a noi difensori.

Come si prepara una gara come quella con la Vis Pesaro?

In queste gare gli stimoli vengono da soli. Al di là degli schemi o delle tattiche, in queste gare conta molto chi ha più voglia di vincere e più fame, e noi ne abbiamo tanta.

Per la rubrica #LAVOCEDEILEONCELLI

Michele Grilli

Viale Cavallotti, 39 - JESI (An)
Tel: 0731.200405 - Fax: 0731.200405
E-mail: info@jesinacalcio.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree