03 Febbraio 2018

“IL PRESIDENTE POLITA: NGANI PERSONA SERIA ED AFFIDABILE. A SAN MARINO PUNTI DI PLATINO MA GUAI A SPECCHIARSI”

Dopo l’ultimo week-end che ha stravolto l’intera tifoseria per l’eccezionalità degli eventi, passando dal clamoroso annuncio di un nuovo proprietario proveniente addirittura dal Camerun, Andrè Keau Ngani, all’exploit di San Marino, si torna in campo domenica contro la terza forza del torneo: la Vastese.

Il successo contro i titani ha ridato enorme spinta e coraggio ad una piazza ormai quasi rassegnata di fronte agli ultimi risultati. Niente è stato ancora fatto e tanto, tantissimo rimane ancora da fare, ma sicuramente è stata messa un prima pietra nella costruzione di una nuova società, più forte, per una piazza che ha tanto bisogno di serenità e progetti più ambiziosi.

Per cercare di mettere meglio a fuoco questa situazione del tutto inaspettata sino ad una settimana fa, abbiamo incontrato il Presidente Marco Polita.

Presidente, come è nata la possibilità di questo ingresso che porterà al cambio di proprietà?

Il figlio di Ngani, Arnold, ha fatto a Jesi uno stage con il nostro Settore giovanile e si è trovato molto bene. Ngani aveva da tempo come obiettivo l’acquisizione di un club in Europa e davanti ad alcune soluzioni ha scelto la Jesina per la sua storia, il suo stadio ed il suo settore giovanile. In questa scelta comunque, non si è fatto assolutamente condizionare dal figlio, decidendo autonomamente.

Quali saranno i cambiamenti nel brevissimo periodo concordati con il futuro proprietario Ngani, oltre a quelli già annunciati in conferenza stampa?

Il prossimo 31 marzo la società convocherà l’assemblea straordinaria ed in quella sede ci sarà l’azzeramento del capitale e la ridistribuzione delle quote con Ngani che acquisirà la maggioranza del club. Ngani ha posto comunque due condizioni, l’affiancamento dei vecchi soci nella gestione anche se sarà nominato un Direttore Generale, sempre del territorio, e l’interscambio tra tecnici con l’arrivo di alcuni buoni giocatori, visto che è presidente di un club di A in Camerun.

Per quanto riguarda il mercato, non ci sono stati movimenti né in entrata né in uscita.

C’è stato un contatto con Giacomo Cipriani (ex Bologna), ma non se l’è sentita di venire anche per motivi personali ed il “nostro” Alessandro Gabrielloni, che ha poi accettato l’offerta del Como, sempre con la massima correttezza nei nostri confronti. Abbiamo comunque massima fiducia nella nostra rosa, che riteniamo comunque all’altezza della situazione.

Tornando al campionato, quanto vale la vittoria di domenica scorsa con il San Marino?

I tre punti di domenica sono assolutamente di platino che fanno classifica e tantissimo morale, ma guai a specchiarsi, perché commetteremmo un grave errore.

Quanto hanno inciso le notizie arrivate alla vigilia del match?

Possono avere inciso sicuramente. Questo arricchimento della compagine sociale non può che far bene, proprio in un momento in cui si stanno ricompattando le parti.

Domenica arriva la Vastese. Il calendario non aiuta molto i leoncelli in queste prime gare di ritorno.

Sì, sarà una gara difficile anche con l’assenza del loro vice-capocannoniere Leonetti, contro una formazione che può vantare una rosa molto ampia e competitiva.

Per la rubrica #LAVOCEDEILEONCELLI

Michele Grilli

Viale Cavallotti, 39 - JESI (An)
Tel: 0731.200405 - Fax: 0731.200405
E-mail: info@jesinacalcio.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree