24 Febbraio 2018

LUCA MAGNANELLI: “ULTERIORE CRESCITA E COMPATTEZZA DI SQUADRA, UNICHE MEDICINE PER AFFRONTARE LE PROSSIME GARE”

Dalle due trasferte consecutive contro Pineto e Vis Pesaro, la Jesina torna purtroppo a mani vuote. Se a Pineto si poteva fare meglio, con la Jesina che si è fatta sorprendere nonostante l’uomo in più, a Pesaro non si è riusciti a tenere il vantaggio iniziale subendo la rimonta dei biancorossi.

Volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, in entrambe le gare la Jesina ha dato comunque del filo da torcere ad entrambe le formazioni uscendo sconfitta solo di misura, dimostrando comunque una crescita anche mentale iniziata dall’exploit di San Marino. Ora però inizia un altro torneo e non è il classico modo di dire visto che, tolte le prime gare del ritorno che un calendario malevolo ha posto la Jesina di fronte alle grandi del torneo, i leoncelli si troveranno impegnati con avversari meno blasonati dal punto di vista della classifica, ma guai, guai a sbagliare stavolta, per non finire in un campo minato.

A questo proposito, in vista del primo “spareggio” casalingo con il San Nicolò, abbiamo incontrato Luca Magnanelli, in gol proprio a Pesaro.

Luca, innanzitutto quali sono state le tue esperienze calcistiche? Come ti trovi invece a Jesi?

Sono cresciuto nella Berretti del San Marino fino al debutto nell’allora Serie C/2, poi Riccione, Ischia dove ho vinto un campionato di Serie D, ancora tre anni a San Marino prima nella vecchia C/1 poi nella nuova LegaPro, mentre l’anno scorso ho iniziato nel Poggibonsi e per passare successivamente al San Teodoro. Ora la Jesina, in una piazza quella di Jesi, in cui mi sto trovando molto molto bene, sia con la Società che con i compagni di squadra.

Tornando al campionato, come hai visto invece la Jesina nelle ultime 2 trasferte? Si poteva fare di più?

A Pineto abbiamo commesso degli errori e non siamo riusciti a portare a casa il risultato nonostante l’uomo in più. A Pesaro invece meritavamo di più, abbiamo fatto una grande prestazione contro una squadra fortissima. La Vis domenica ha avuto paura della Jesina. La squadra sta crescendo nelle ultime partite, sia atleticamente che mentalmente. Stiamo lavorando molto per riuscire ad arrivare alla perfezione e limare il più possibile i margini di errore, in questo ci sta aiutando molto il mister. Poi c’è anche l’avversario ed in questo torneo, tostissimo, di partite facili non ce ne sono.

Ora il San Nicolò per il primo degli spareggi che attende la Jesina, da domenica è assolutamente vietato sbagliare, i punti in palio pesano tantissimo.

Siamo consci che la partita di domenica è importantissima e ci dobbiamo arrivare consapevoli delle ultime prestazioni. Se non commetteremo errori, continuando a lavorare come stiamo facendo, i risultati prima o poi arriveranno. Sono sereno perchè stiamo lavorando molto bene. Siamo una squadra che, più delle altre, ha bisogno della massima compattezza, solo in questo modo, come abbiamo già dimostrato, possiamo giocarcela con tutti. Nella mia esperienza mi sono capitate situazioni peggiori di questa dove si vedeva che la squadra proprio non andava.

Come avete accolto nello spogliatoio la novità del prossimo cambio della proprietà?

Abbiamo saputo della notizia, è normale, ma noi pensiamo solo ad allenarci bene e non entriamo in queste cose, pensiamo solo a dare tutto in campo ed a fare il massimo domenica dopo domenica.

Per la rubrica #LAVOCEDEILEONCELLI

Michele Grilli

Viale Cavallotti, 39 - JESI (An)
Tel: 0731.200405 - Fax: 0731.200405
E-mail: info@jesinacalcio.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree