14 Aprile 2018

LORENZO CAROTTI: “CON L’AGNONESE GARA DA DENTRO O FUORI”

La Jesina è tornata da Francavilla ancora senza un risultato positivo, dopo il nulla di fatto casalingo contro il fanalino di coda Nerostellati. 

I leoncelli sono attesi domenica al “Carotti” dall’ennesimo banco di prova, lo scontro diretto contro l’Agnonese di mister Di Meo. Inutile sottolineare l’importanza del match, che giunge a sole 4 gare dal termine del torneo. La Jesina è chiamata per l’ennesima volta a dare una svolta a questa stagione con l’obiettivo di fare più punti possibili in attesa dei risultati provenienti dagli altri campi. Parole non ne servono più, servono solamente fatti e soprattutto una prova di carattere, quel carattere che dovrebbe contraddistinguere proprio quelle formazioni che lottano nei bassifondi della classifica e che, al di là dei limiti tecnici più volte palesati, è mancato troppe volte, senza nulla togliere al grande impegno che i ragazzi hanno sempre messo in campo. 

Alla vigilia di questa gara, abbiamo incontrato il capitano biancorosso, Lorenzo Carotti.

Lorenzo, innanzitutto cosa è successo a Francavilla?

A Francavilla abbiamo fatto un ottimo primo tempo ed abbiamo avuto due importanti palle-gol con Trudo e Cameruccio, poi nel secondo è venuto fuori il Francavilla, che può contare su giocatori di maggior qualità e sono andati in vantaggio su un calcio piazzato. Poi la squadra non è stata in grado di reagire subito e loro si sono difesi molto bene.

Quanto è il peso specifico dei punti in palio domenica?

Domenica è una partita da dentro o fuori. Solo vincendo domenica possiamo ancora sperare di evitare i Play-Out. Anche le nostre concorrenti comunque avranno un calendario molto difficile.

Nella tua esperienza avrai già affrontato situazioni simili, al di là dei limiti che questa squadra ha evidenziato più volte nel corso del torneo, come è possibile cercare di uscirne nel migliore dei modi?

Per le nostre caratteristiche, dobbiamo fare forza esclusivamente sul gruppo e calarsi nella mentalità di avere come unico obiettivo la salvezza, da raggiungere in un modo o nell’altro, superando le tensioni che possono fare solo brutti scherzi.

 

 

Cosa sarà importante fare in una partita come quella di domenica?

Al di là della tattica e delle scelte tecniche, domenica conterà il gruppo e la consapevolezza di giocare da squadra, senza disunirsi mai, anche nei momenti di difficoltà.

Nonostante i risultati il pubblico vi è stato sempre vicino, cosa ti senti di dire in questo difficilissimo momento?

Sì, infatti il pubblico non ha smesso mai di sostenerci, poi qualche contestazione è normale che ci sia in queste situazioni. La squadra è giovanissima ed ha bisogno del calore dei tifosi, fondamentale per il raggiungimento di questo obiettivo comune. 

Per la rubrica #LAVOCEDEILEONCELLI

Michele Grilli

Viale Cavallotti, 39 - JESI (An)
Tel: 0731.200405 - Fax: 0731.200405
E-mail: info@jesinacalcio.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree